Ulus 29, Istanbul

Ulus 29 è una grandiosa dimostrazione di quanto Istanbul sia una città ricca, occidentalizzata e con una vivace vita notturna.

Si trova nel cuore del parco Ulus, nella parte europea, e gode di uno dei panorami più straordinari di Istanbul: si ammira infatti tutta la bellezza ed il fascino del Bosforo e dei suoi ponti, trovandosi in pratica proprio nel mezzo degli stessi. Non a caso, negli immediati paraggi si trovano altri locali prestigiosi, tra cui spicca il “Sunset“, situato un centinaio di metri più in basso.

Il ristorante e’ al coperto, ha una splendida vetrata panoramica sul Bosforo e ha un’illuminazione contenuta che crea un’atmosfera affascinante ed intima, alcuni tavoli hanno divani anziché sedie. Molto confortevoli.

Dal lato opposto dalla vetrata c’è un bar circolare dove bere qualcosa prima (o dopo) la cena.

Perfetto il servizio, di una rapidità peraltro inconsueta per un locale di tale livello.

Servono come benvenuto un piccolo antipasto (una pallina di formaggio di capra con noci) e del burro accompagnato da panini appena sfornati.

Molto vario il menù, sia di terra che di mare; si consiglia la tartare di tonno e avocado come antipasto e la spigola alla griglia (“sea bass“) come secondo. Ottimo anche il filetto di manzo (“beef tenderloin“) così come le polpette con purè di melanzane. Servono di default anche delle patatine fritte al tartufo. Come dessert, un rinfrescante sorbetto.

Infinita e notevole la lista dei vini, tutti peraltro abbastanza cari (difficile trovare una bottiglie ad un prezzo inferiore a 40 euro).

Ma Ulus 29 non è solo ristorante, tutt’altro; è anche un ambito club dove, dopo cena, si riversano i giovani rampolli della modaiola borghesia cittadina. Non di rado si incontrano anche i giocatori delle squadre locali di pallacanestro o calcio.

Consta di due ambienti, entrambi al coperto, diversi per dimensione e musica, ed al centro dei quali si trova la splendida terrazza che domina la scena (e il Bosforo) e su cui affaccia il ristorante.

Assolutamente da non perdere. Top.

 

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *