Seefeld in Tirol, Austria, centro

Seefeld in Tirol, Austria

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...

A pochi km dal confine tedesco e a 27 km da Innsbruck si trova questo splendido paese tirolese: Seefeld in Tirol.

Importante stazione sciistica d’inverno, d’estate diventa metà di escursionisti, famiglie e tutti quelli che amano la montagna. E questo grazie a una rigogliosa natura, fatta di montagne, verde, sentieri, laghi.

Il paese è molto piccolo, delimitato da un lato dal lago di Wildsee e dall’altro dalla piscina comunale che insieme ad una splendida chiesa (la “Seekirchl“, detta anche “Chiesa della Santa Croce“, emblema locale)  rappresentano l’inizio di Seefeld.

Si è detto del lago “WIldsee“; ebbene, è molto piacevole il percorso che dal centro porta al lago; dopo aver superato un “mini – golf“, si percorre un sentiero con terriccio che costeggia il lago fino ad arrivare allo stabilimento/ristorante Strandperle, nei cui pressi si trova una suggestiva area giochi per bimbi piccoli. Vi è anche una piscina.

Molto carino il centro con la chiesa principale (St. Oswald) a far da punto di riferimento. Diventò famosa nel 1384, in seguito al miracolo dell’Ostia che si verificò durante una messa.

Per gli amanti del gioco d’azzardo c’è anche il casinò.

Tanti gli hotel di livello così come i ristoranti di cucina tirolese. Si consigliano:

  1. Plangger Delikatessen: dirimpettaio della chiesa in pratica è un bar/enoteca/salumeria dove è possibile anche pranzare affettati e selvaggina del posto. Di grandissima qualità e molto caratteristico.
  2. Strandperle: è, come detto, lo stabilimento/ristorante del lago. Ottima la Wiener Schnitzel.
  3. Alt-Mosern: un Hotel a 4 km da Seefeld con un ristorante panoramico e con ottima cucina tirolese; a 1,5 km dal Moserer see  (il lago con l’acqua più caldo della regione).
  4. Parkhotel: un comodo e tranquillo “Family Hotel“.

Molto interessanti anche le località li vicine, Innsbruck su tutte, veramente a pochi minuti di auto; basta uscire dal paese, fare un breve tratto della SS 177, scendere una ripida discesa (prestare attenzione specie in condizioni meteorologiche negative) di pochi km e si è in pratica arrivati ad Innsbruck. Bellissima. Si consiglia di parcheggiare prima di entrare nel centro e di arrivarci a piedi percorrendo il lungofiume. Sontuoso il palazzo reale (“Hofburg“) così come i giardini dello stesso (“Hofgarten“), ora parco comunale dove è possibile anche mangiare qualcosa al sacco (ma in tal caso attenzione alle tante api). Da sottolineare anche la presenza di un’area giochi per bimbi molto ampia.

Anche se turistico, si consiglia di fare un giro col calesse; in mezz’ora si fa il giro del centro comodamente seduti in carrozza ed edotti sulla città dal cocchiere/guida.

Subito fuori Innsbruck si trova uno degli zoo più famosi d’Europa, l’Alpenzoo. Molti animali son o almeno sembrano essere nel loro habitat naturale. C’ anche un orso che fa il bagno nel suo laghetto. Da non perdere le tante serre ed ambienti per gli uccelli e la fattoria didattica, sempre apprezzata dai bimbi oltre che appunto istruttiva. C’è anche un ristorante tirolese e subito sotto lo stesso un’area giochi per i bimbi. Ed anche una gelateria per chi non vuole perdere troppo tempo per mangiare. Splendido, infine, il panorama che si ammira.

Altra escursione da non perdere per le famiglie è l’Happy Hopp, un’incredibile area giochi al coperto, molto adatta quindi in caso di pioggia o di freddo. Ha anche un funzionale ristorante al suo interno con un menù molto ridotto a onor del vero dato che si possono mangiare solo Wiener Schnitzel,  Hot dog, pizze e patatine fritte, delizia per i piccoli ma un pò meno per i grandi. Da segnalare la presenza di comode sdraio per i genitori che così possono riposarsi vedendo giocare i loro figli. Possibile organizzare anche feste private. Ci si arriva prendendo la A12 ed uscendo a Vomp,  27 km dopo Innsbruck.

Comments (1)

Lascia un commento