Pizza Margherita con pomodorini del piennolo, Fratelli la Bufala, Napoli

Fratelli la Bufala, Via F. Caracciolo (Napoli)

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 voti, media: 4,00 su 5)
Loading...

A due passi da un famoso rivale (“50 Kalò“) si trova uno dei 100 e passa ristoranti della holding della pizza: “Fratelli la Bufala“.

Personalmente sono un pò scettico verso i marchi di massa, amo di più quelli che restano fedeli alla loro location storica, alla loro “unica sede” come tanto per citarne i più famosi “da Michele” o “Concettina ai 3 Santi”. Ma Fratelli la Bufala merita rispetto.

Le pizze sono senza dubbio buone, e si lascia anche spazio alla fantasia, qualità oggi molto apprezzata visto il boom che stanno avendo le “pizze gourmet”.

Ottime materie prime.

La location di Piazza Sannazzaro/Via F. Caracciolo è curata, con una parte esterna sotto un gazebo e un’ampia parte interna.

Esposti ovviamente i dipinti di uno dei fratelli soci fondatori (“Gennaro”).

Essendo 6 commensali abbiamo fatto una sorta di degustazione, 6 (anzi 7..) pizze diverse da dividere; in ordine:

  • Provola e friarelli
  • Scarola e mozzarella
  • la “Lazzarella“, cioè una margherita prima fritta poi al forno
  • un classico sempre apprezzato: la Marinara.
  • la “Zi Peppone” ( (pomodori gialli, sfilacci di carne di bufalo e scaglie di provolone di bufala)
  • poi la Regina: la Margherita.
  • infine, una molto particolare: il “Cornetto di bufala“, cioè un Calzone ripieno di Emmenthal e mozzarella, servito con prosciutto crudo, rucola e scaglie di grana.

Tutte buone e nonostante l’impasto “giovane” (24-36 ore), anche molto leggere e quindi facilmente digeribili.

Da bere una birra Poretti alla spina

Ottimi anche i desserts

 

Bravi.

Lascia un commento