Valencia

Amo Barcellona e non avrei mai immaginato che esistesse una città altrettanto bella, family, solare. Ebbene, Valencia lo è.

Mi ha stregato.

A differenza di Barcellona, non è una città enorme, in pratica si arriva a piedi in un’ora dal lungomare al centro storico.

Valencia si può dividere in tre grandi zone: il lungomare, il centro storico e in mezzo tutta la zona progettata da Calatrava: la città delle Scienze e delle arti (Emisfero, Museo delle Scienze, Oceonagrafico e palazzo delle arti).

Il lungomare è molto curato, la spiaggia è molto ampia e pulita, e sulla stessa si affacciano tutta una serie di ristoranti, alcuni turistici e altri invece non male.

Risalendo dal mare verso il centro si incontra l’Oceaonagrafico che è obiettivamente da non perdere. Vi è ogni genere di pesce o animale marino, coccodrilli e pinguini compresi, spettacolare il tunnel subacqueo circondati dai pescecani.

Ancora più incredibile il ristorante “Submarino“, un’esperienza certamente non economica ma speciale e unica.

Ovviamente tante le soluzioni gastronomiche, adatte a tutte le tasche.

Come unico è lo show al Delfinario, uno dei pochi d’Europa; una meraviglia per grandi e piccini. Organizzato veramente bene.

Dopo l’Oceanografico ci si imbatte nel museo delle scienze, molto interessante, in particolare tutta la sezione su Armstrong e il suo atterraggio sulla Luna.

Una chicca imperdibile per i bimbi: appena usciti dal Museo delle Scienze, nei mesi da Marzo a Ottobre vi è un gioco molto divertente, il water ball. Diventerà una droga per i bimbi.

Il centro storico è molto affascinante, sia la Cattedrale che i vicoli circostanti.

Altra tappa immancabile: il Bioparco. Si dirà: è sempre uno zoo con tutte le limitazioni inevitabili per gli animali. Vero ma è molto ben organizzato, molto curato e molto “naturale”. Menzione speciale per il ristorante che, in pratica, è con vista su ogni genere di animali, leoni compresi, e dove si mangia anche benino, paella compresa.

Si può progettare la visita al Bioparco il giorno della partenza visto che si trova sulla strada per l’aeroporto.

  • Hotel: Medium
  • Ristorante sul lungomare: Gabbeach
  • Ristorante al centro storico: Secreto. Ottimo il polpo alla brace.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *