Croazia del Sud

 

cartina croaziaA differenza della vicina Bosnia – Erzegovina, la Croazia è una nazione veramente bella e assolutamente da visitare anche perché è ancora incredibilmente trascurata dal turismo di massa e questo la rende ancora particolarmente economica.

Tanti i posti da vedere, dalle tantissime isole tra Rjeka e Sibenik alla città di Spalato (splendido perdersi per i vicoli del “Palazzo di DIocleziano“) dalla minuscola ma bellissima Dubrovnik (“Ragusa” in italiano, dichiarata ovviamente patrimonio dell’umanità dall’UNESCO per il suo straordinario centro storico), perla della costa della Dalmazia alle due gemme Hvar e Korcula.

Certamente il tratto più bello è la costa tra Dubrovnik e Spalato; 2 ore e mezzo di auto con un panorama mozzafiato ma da evitare nei periodi “caldi” dato che essendo ad una corsia si rischia di restare bloccati nel traffico, specie in prossimità delle due città.

Si può arrivare in Croazia o con l’aereo (Spalato o Dubrovnik col la Croatia Airlines) o con la nave da Bari su Durbrovnik o con l’aliscafo (SNAV) da Pescara a Spalato.

All’isola di Hvar (“Lesina” in italiano) si arriva con un breve tragitto in aliscafo da Spalato e ne vale veramente la pena, poiché il mare di Hvar è veramente stupendo, così come il suo centro ma attenzione: essendo poco ricettiva come l’intera Croazia, è sconsigliabile andare nel pieno di Agosto senza prenotare dato che si rischierebbe di trovare nella migliore delle ipotesi una sistemazione scadente e comunque una eccessiva quantità di turisti dato che Hvar ha un porto molto grande e quindi pieno di navi e barche di ogni genere.

Korcula (“Curzola” in italiano) è diversa dalla più famosa vicina e per questo si mantiene più semplice e spartana e anche più economica; come Hvar (75 km), è anch’essa molto lunga e quindi si rende necessario il noleggio di un autovettura, disponibili in loco a prezzi convenienti ma attenzione: soprattutto nella settimana centrale di agosto, essendoci comunque molti turisti, si possono incontrare difficoltà e quindi si consiglia di prenotarle con anticipo. Così come per Hvar è molto carino il centro, in pratica un piccolo borgo, e tante sono le insenature splendide; le spiagge sono poche rispetto alla lunghezza dell’isola ed alcune raggiungibili solo con una jeep. Peculiarità dell’isola è la presenza di tante villette sul mare e molte anche molto economiche. Ci si arriva da Hvar, con traghetto da Dubrovnik, da Ploce, località della costa Dalmata o con un battello da Orebic, località situata all’estremità della penisola di Peljesac. Particolarità molto apprezzate di queste isole sono il clima mite (e non torrido come nel resto d’Europa) e la temperatura dell’acqua (fredda). Essendo poco ricettive e con poche spiagge, si consiglia di andarci con una barca, meglio se a motore viste le notevoli distanze.

Da non perdere:

  • il centro storico di Dubrovnik
  • il mare di Hvar
  • il Palazzo di Diocleziano a Spalato

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *