Israele

cartinaMagico Israele: Tel Aviv è forse la capitale più “giovane” del mondo essendo stata fondata nel 1909 a differenza di Gerusalemme le cui origini risalgono a circa il 1500 a.c.; già questo clamoroso contrasto giustifica un viaggio in Israele. Pur essendo una nazione molto piccola, presenta innumerevoli posti da visitare oltre le imperdibili Tel Aviv e Gerusalemme: Nazareth, Betlemme, Ramallah, Haifa, il lago di Tiberiade ma soprattutto Ein Gedi che merita una pagina di approfondimento.

Possibile anche un’escursione in Giordania ed in particolare a Petra che dista circa 250 km da Ein Gedi.

Nonostante quello che si pensa, è una nazione molto sicura e con strade perfette e per questo si consiglia di noleggiare un auto per andare dove e quando si vuole; d’altronde è sicuramente il modo migliore per viaggiare e per scoprire una nazione.

Il periodo migliore per andare è senza dubbio marzo – aprile.

 

TEL AVIV

Tel Aviv, essendo giovane non presenta opere e luoghi affascinanti come quelli che si incontrano in città storiche come Gerusalemme ma presenta tutti i vantaggi che ha una città giovane e cioè, costruzioni pulite e moderne, strade ampie e perfette, un lungomare curatissimo e soprattutto una vita notturna che fa invidia ad altre più famose metropoli.
Straordinaria Giaffa, il vecchio porto, dove si trova una delle varie sedi della trattoria Abu Hasan & Ali Karavan, luogo cult di Tel Aviv, dove è obbligatorio andare per mangiare il miglior humus del pianeta!

 

 

 

GERUSALEMME

Gerusalemme è il centro spirituale delle 3 principali religioni monoteiste del mondo (ebraismo, cristianesimo e islam) e questo fa capire perché sia una città così piena di tensioni e così contesa; non a caso la città vecchia, fulcro della città, e luogo dove soggiornare e da vivere in ogni angolo, è divisa in quattro quartieri (cristiano, ebraico, musulmano ed armeno), tutti particolari e da vedere. Da non perdere la via crucis, la Basilica del Santo Sepolcro, il Cenacolo, il Muro del pianto, un pranzo ebraico, lo shopping di pashmine nel suq (contrattare perché i prezzi sono 2-3 maggiori di quello a cui i negozianti sono disposti a vendere), una visita (all’apertura altrimenti la fila diventa impossibile) alla Moschea di al-Aqsā e soprattutto un’arrampicata sul Monte degli Ulivi (passando per il Getsemani) da dove al tramonto è possibile vedere forse il panorama più incredibile che si può immaginare e cioè la città vecchia di Gerusalemme con la moschea in evidenza e con un sole rosso che sovrasta la città dandole una luce quasi irreale. Uno spettacolo unico al mondo, reso ancora più unico dalla presenza di migliaia di giovani rabbini ed ebrei osservanti che pregano sulle tombe dei profeti.

 

  • Hotel: Christ Church

 

  • Leggere: “Una moglie a Gerusalemme” di Ragen Naomi

 

  • Leggere: “Gerusalemme, Gerusalemme” di Lapierre

EIN GEDI

Il Kibbutz di Ein Gedi (interessante tentativo di associazionismo volontario ed egualitario) è molto ben curato ed è proprio sul mar morto e in linea d’aria a pochi km dalla Giordania di cui si vedono le imponenti montagne che sovrastano il Mar Morto; già questo spettacolo rende incredibile il soggiorno nel Kibbutz.

Esperienza unica è anche il bagno nel Mar Morto.

Altra escursione da non perdere è la fortezza di Masada (attenzione agli orari di apertura).

Infine per gli amanti della cosmesi da non perdere lo shopping alla fabbrica di ahava.

 

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *