Saint Martin

Saint Martin è un’isola caraibica, e quindi basterebbe questo a renderla bella e speciale, e divisa curiosamente in due parti, quella olandese con capitale Philipsburg e quella francese con capitale Marigot.

Ovviamente pezzo forte dell’isola, oltre al clima, sono le spiagge (bianche) ed il mare (turchese); mentre la parte olandese soprattutto si è molto “americanizzata”, spersonalizzandosi e perdendo quasi del tutto la propria semplicità caraibica, e ciò è evidente per la presenza di un numero spropositato di casinò e dei tipici mega-alberghi americani (peraltro questa “americanizzazione” la ha resa molto cara), la parte francese ha conservato un aspetto più tipico, più caratteristico, più “caraibico” e questo si vede soprattutto nella tipica cucina “creola“.

Molto particolare e divertente è ciò che avviene a Maho Beach ma deve restare una sorpresa.

Da Saint Martin sono tipiche le escursioni nelle meravigliose isole vicine (soprattutto Anguilla e Saint-Barthélemy).

Poiché le spiagge più belle (oltre Maho Beach, Orient Bay e Mullet Bay) sono troppo affollate, si consiglia di noleggiare un auto e di girare per l’isola per cercare spiagge meno frequentate (in alcune si trovano dei ristorantini molto carini proprio sul mare dove mangiare favolose aragoste e ne esistono pure di completamente deserte soprattutto in alcuni isolotti a pochi minuti dall’isola) ed avventurandosi magari anche a Nord da dove si vedono panorami splendidi.

La vita notturna è la tipica vita notturna che si trova nei luoghi americanizzati e cioè casino, locali un pò equivoci, mega discoteche etc. ma – se si cerca bene – si possono ancora trovare quella tipiche situazioni che ci si aspetta da un’isola caraibica e cioè piccoli locali, semplici e caratteristici situati su una delle tante favolose spiagge dove “semplicemente” poter bere una birra ed ascoltare un pò di musica, anche tipica.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *