Marrakech e Casablanca

 

MARRAKECH
Marrakech è veramente incredibile, esattamente come uno se la immagina.
Luogo unico al mondo senza dubbio; la medina, pur essendo caotica e non avendo al suo interno i super – hotel che invece si trovano fuori (come La Mamounia per esempio), è assolutamente da vivere il più possibile, e spesso, peraltro, in vicoli minuscoli e fatiscenti e dietro normali entrate si nascondono paradisi, cioè i famosi Riad che altro non sono che palazzi adibiti ad hotel con un giardino (riad in arabo) interno e spesso anche una piscina.
Se da una parte è vero che fuori la medina e soprattutto alla Palmeraie si trovano favolose strutture come il Nikki Beach, il Club Med o il Mandarin Oriental, teatri spesso di sontuose feste, dall’altra solo alla Medina si può respirare il vero odore di Marrakech, e lo si respira sia girando a caso per il Suq sia concedendosi un paio d’ore di benessere in uno dei tanti favolosi hammam sia soprattutto accomodandosi in una delle terrazze dei locali che sovrastano Jamaa El Fna, la piazza centrale della Medina, dove sembra concentrarsi tutto ciò che contraddistingue il Marocco, e cioè incantatori di serpenti, cammelli, banchi di frutta secca, trattorie improvvisate, gruppi musicali, suoni di tamburi, venditori di ogni genere, favolose spremute di arance e tanto altro ancora; c’è da rimanere incantati a guardare un tale spettacolo.
Molto belli i giardini di Majorelle, la Koutoubia e tanto altro ancora, tra cui una serie di musei molto caratteristici.
Vastissima infine la scelta dei ristoranti, moltissimi di grande qualità.

 

 

  • Hotel dove pranzare o prendere un aperitivo: La Sultana (ha una splendida terrazza sulle Tombe Reali Saadiane)

 

  • Ristorante: Narwama

 

  • Ristorante: Al – Fassia

 

  • Ristorante: Le Grand Café de la Poste

 

  • per V.I.P.: Nikki Beachdove rilassarsi in piscina bevendo cocktail di alto livello
  • Da non perdere: Jamaa El Fna
  • Da evitare: i taxi o almeno concordare il prezzo prima di iniziare la corsa
CASABLANCA
Casablanca, pur essendo una città decadente e per nulla paragonabile a Marrakech, conserva un suo fascino, dovuto soprattutto al famoso film; molto bello ed affascinante il Rick’s Cafè, dove oltre appunto a respirare l’aria della Casablanca di un tempo, si mangiano anche favolosi piatti.
Per il resto sicuramente da non perdere una visita alla Moschea di Hassan II ed anche una passeggiata sul lungomare (Corniche); interessante anche la città vecchia e la relativa Casbah anche se un  pò inquietante alla chiusura dei negozi.

 

 

  • Da non perdere: Hassan II Mosque

 

 

Marrakech e Casablanca sono distanti circa 240 km e vari sono i mezzi di trasporto tra le due città (aereo, treno o taxi privato; si sconsiglia l’auto a noleggio soprattutto la sera).

1 Comment

  • cara memutihkan muka Posted 8 agosto 2018 8:14

    I for alll time emailed thіs blog post page toо alll my contacts, aѕ if like to
    reаԁ itt next myy linkѕ wіll tⲟo.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *